KIT CLEANFAP

KIT PER LA PULIZIA DEL FILTRO FAP E CATALIZZATORE SENZA SMONTAGGIO

Cleanfap è il kit studiato per permettere la pulizia forzata del filtro anti-particolato senza l’onere dello smontaggio.
Il Kit contiene:

  • una pompa a pressione con tubo flessibile, rubinetto e raccordi;
  • un flacone di Cleanfap 1 da 500 ml (fase 1 di scioglimento del particolato);
  • un flacone Cleanfap 2 da 2 L (fase 2 di risciacquo);
  • un flacone di Regenerfap da 125 ml (acceleratore di pulizia filtro Fap).

I prodotti del KIT sono disponibili anche singolarmente.

Cleanfap è il kit studiato per permettere la pulizia forzata del filtro anti particolato FAP/DPF senza smontaggio e per detergere catalizzatori sporchi o imbrattati d’olio. Non danneggia i materiali.

E’ noto come i filtri Fap dei Diesel tendano a saturarsi all’aumentare del chilometraggio. La saturazione avviene più rapidamente nel caso di percorrenze cittadine, situazione nella quale la rigenerazione automatica non trova le condizioni per attuarsi. In ogni caso, non sempre la rigenerazione riesce a bruciare totalmente la fuliggine depositatasi a causa spesso della difficoltà di raggiungere la temperatura di 650°C, in particolare durante la stagione fredda.

Le conseguenze sono:

  • mancanza di potenza;
  • irregolarità di funzionamento;
  • elevati consumi;
  • diluizioni dell’olio con gasolio.

Cleanfap è un kit completo che permette la pulizia del FAP  iniettando degli speciali detergenti attraverso il foro del primo (o dell’unico sensore) di pressione. Allo stesso modo, è possibile detergere anche i catalizzatori sporchi o imbrattati d’olio, per esempio a seguito della rottura della turbina.

E’ composto da tre prodotti; Cleanfap 1 (scioglitore concentrato), Cleanfap 2 (detergente di risciacquo) e Regenerfap (acceleratore di pulizia), che è molto utile sia in fase di pulizia si come successivo mantenimento, specie per veicoli con altro chilometraggio.

Uso e dosaggio

Importante: per prevenire fenomeni di “blow by” meglio controllare che il livello dell’olio sia inferiore al max.

Prima operazione – Sciogli particolato

  1. accertarsi che il motore abbia raggiunto la sua normale temperatura di regime quindi spegnerlo;
  2. versare Regenerfap nel serbatoio carburante con una sufficiente diluizione;
  3. localizzare il primo (o l’unico) sensore di pressione del filtro FAP. Nelle auto è normalmente situato nel vano motore, mentre nei fuori strada, furgoni o SU è di solito vicino al FAP;
  4. smontare il sensore e collegare al suo tubo il sondino della pompa a pressione;
  5. stringere con una fascetta;
  6. per evitare un’errata lettura da parte della centralina, smontare eventuali altri sensori di temperatura o pressione e tapparne l’orifizio;
  7. versare Cleanfap1 dentro la pompa a pressione;
  8. attraverso la pompa a pressione iniettare cCleanfap1 dentro il filtro e chiudere il rubinetto per evitare ritorni;
  9. aspettare qualche minuto affinchè il liquido agisca e penetri, quindi ripetere l’operazione fino ad esaurimento del liquido;
  10. lasciare agire CLeanfap1 da un minimo di 15-20 minuti sino a diverse oer a seconda del grado di intasamento del filtro;
  11. riavviare il motore per 2-3 minuti a regimen di 2/3000 giri;
  12. della schiuma potrebbe uscire dallo scarico quindi sistemare ad hoc un contenitore per la raccolta.

Seconda operazione – Risciacquo

  1. riempire il serbatoio della pompa a pressione con Cleanfap2 e metterla in pressione con il rubinetto chiuso;
  2. riavviare il motore ed accelerare gradualmente fino a ca 2500 giri;
  3. iniettare quindi a motore acceso Cleanfap2 fino ad esaurire il flacone da 2 L.
  4. sistemare un contenitore sotto lo scarico per raccogliere la schiuma uscente;
  5. terminata l’iniezione di Cleanfap2 e la relativa fuoriuscita di schiuma, asciugare il tubicino del sensore di pressione onde evitare un’errata lettura da parte della centralina. Lo stesso deve essere fatto per altri sensori smontati;
  6. rimontare i sensori e guidare per circa 20 minuti preferibilmente a regime elevato per consentire a Regenerfap di incrementare la pulizia;
  7. se necessario provocare il ciclo di rigenerazione agendo sulla centralina.

Scheda Tecnica

***

APPROFONDISCI